Libri a stampa o ebook? La carta è più viva che mai!

By in , , , ,
296
Libri a stampa o ebook? La carta è più viva che mai!

La risposta alla domanda è semplice

Libri a stampa, perchè la carta stampata è tutt’altro che morta! Come abbiamo già avuto modo di spiegare recentemente in merito ai cataloghi a stampa, rispetto a quelli digitali.

L’AIE (Associazione Italiana Editori) festeggia quest’anno i 150 anni dalla sua fondazione nel 1869 e nel suo ultimo rapporto ha analizzato le cifre dell’editoria italiana fra il 2017 e la prima metà del 2018, presentando un mercato che, con i suoi 2,773 miliardi di euro, conferma di essere uscito dal lungo periodo di recessione iniziato nel 2010.

Il numero delle case editrici attive cresce dello 0,5% rispetto al 2016 con 4.902 editori che hanno pubblicato almeno un libro a stampa nel 2017, ma soprattutto cresce la produzione di titoli su carta, infatti nel 2017 le case editrici fanno pubblicato 72.059 titoli fra:

  • novità
  • nuove edizioni di vario argomento per adulti e ragazzi, oltre ai titoli educativi che sono 4.037 (esclusi ovviamente gli e-book)

segnando un crescita del 9,2% rispetto al 2016.

La crescita è motivata principalmente dal fatto che i moderni programmi d’impaginazione, i nuovi sistemi di stampa digitale, di rilegatura e di confezionamento, rendono più semplice di un tempo creare un catalogo di titoli da offrire al potenziale lettore.

Le criticità, soprattutto per i piccoli editori, si spostano quindi sulla comunicazione e promozione al lettore e sulla distribuzione dei libri a stampa.

 

libri a stampa

 

E’ in calo la produzione di e-book!

Con l’arrivo degli e-book e successivamente degli audiolibri si erano frettolosamente organizzate l’esequie del libro a stampa, che invece come abbiamo visto è più vivo che mai e subisce meno la crisi del settore.

I dati numerici del rapporto dicono infatti che la produzione di titoli di ebook del 2017 rispetto al 2016 registra un – 15,9% e sono solo 6.419 quindi un 13,7% dei titoli sono stati pubblicati dalle case editrici, mentre la parte restante è pubblicata in digitale da piattaforme o da aziende che si limitano a vendere il servizio di pubblicazione anche tecnologicamente avanzato agli autori.

Inoltre il digitale non è solo ebook. Il digitale nel suo complesso ha rappresentato nel 2017 il 16, 3% del mercato totale dell’editoria con un incremento del 3,2% rispetto al 2016 ed è costituito da:

  • e-book
  • servizi web
  • banche dati

Il settore dell’editoria si conferma in crescita

Per il terzo anno consecutivo comunque il mercato del libro è in crescita in tutte le sue forme:

  • libri a stampa tradizionali
  • e-book e audiolibri
  • digitali
  • usati

Il momento postitivo mostra un aumento del + 4,5%  e 3,1 miliardi di euro di vendite compresa la stima di AIE delle vendite su Amazon, ma il dato non è ancora sufficiente per dire che il comparto gode di buona salute, se si comparano queste cifre con quelle del 2011 quando il fatturato era di 3,2 miliardi senza la quantificazione delle vendite su Amazon!

 

(photo in evidenza da pexels.com)

 

Lo sai che anche noi siamo editori?
Per il tuo prossimo libro  

Scrivici Subito!

Vuoi ricevere gratis le ultime news per la tua comunicazione stampata?
Iscriviti e riceverai in anteprima tutti gli aggiornamenti dal nostro blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *