La brochure aziendale, cos'è e come si fa.

By in , , , , , , ,
479
La brochure aziendale, cos'è e come si fa.

La brochure aziendale, cos’è?

E’ uno strumento di marketing cartaceo, che comunica ai tuoi potenziali clienti, chi sei e cosa fai, ovvero il tuo brand e le tue proposte commerciali.

Deve essere quindi:

  • semplice, che non significa banale
  • agile, che non significa misera
  • colorata, che non significa pieno di colori a caso
  • chiara nei contenuti

In sostanza, deve essere studiata da molti punti di vista, mettendo in campo anche dei professionisti come designer e copywriter, perchè hanno importanza tanti aspetti: design, contenuti, tono dei contenuti, stile dei caratteri, scelta dei colori, tipo di carta, forma ecc.

Come si usa?

A questo punto dirai:

Ma lo sanno tutti come si usa una brochure aziendale!

La porti alle fiere e la distribuisci oppure la porti in borsa quando vai dal tuo potenziale cliente al primo incontro e la consegni nelle sue mani.

Tu sai bene quanto è importante la prima impressione!

Il tuo potenziale cliente a questo punto la guarda attentamente o distrattamente, nel secondo caso al 90% sarà cestinata.

Se invece la sua attenzione è attratta da un’immagine, un dettaglio, una scritta…insomma c’è qualcosa che lo incuriosisce oppure addirittura gli piace, allora hai fatto bingo!

La tua brochure sopravvive ed ha una seconda possibilità.

Il potenziale cliente allora la guarda un’altra volta e legge con maggiore attenzione i contenuti, dicendo tra sè e sè:

Questa azienda fa cose che m’interessano!

 

Dettagli non banali: i contatti aziendali

Abbiamo lasciato il nostro potenziale che sta guardando con molto attenzione la nostra brochure, perchè è interessato al nostro prodotto.

A questo punto cerca e legge (se riesce a leggerli, perchè non sono scritti in caratteri troppo piccoli), i tuoi contatti, quindi l’indirizzo della tua sede e il numero di telefono.

 

C’è solo il numero di telefono?

Adesso però il tuo potenziale cliente è troppo occupato, quindi non ti chiama, forse non ha ben capito con chi deve parlare o solo non ha voglia di parlare con nessuno, e lo sai che non ci sarà una nuova occasione! Ecco che la tua preziosa brochure finisce nel cestino oppure sulla scrivania, a prendere polvere per un bel po’ di tempo…

Invece tu hai scritto nella tua brochure aziendale, con un bel carattere ed è anche ben leggibile, tutti i tuoi contatti in questo ordine:

  • Indirizzo completo
  • Telefono e Fax (se lo usi ancora, ma ormai è sorpassato, sarebbe meglio toglierlo si risparmia una riga e dà l’impressione che tu non sia al passo con i tempi).
  • Email
  • Sito
  • Simboli dei Social Media

Il tuo potenziale cliente ha sempre l’email aperta, quindi ti chiede un preventivo, guarda il tuo sito per verificare quello che gli hai detto, per vedere la tua sede, la qualità dei tuoi macchinari.

I suoi Social Media sono sempre attivi, guarda i tuoi post, guarda le facce delle persone con cui ha parlato o con cui dovrà parlare, verifica i tuoi orari di apertura e ti scrive un messaggio sul social che gli è più comodo utilizzare (Linkedin, Facebook ecc.) per chiedere chiarimenti o dettagli per il preventivo.

La tua brochure è salva ed ha raggiunto il suo scopo, forse sarà anche conservata sulla scrivania per ulteriori futuri contatti o solo perchè gli piace!

 

matrioska

 

Devi fare la tua nuova brochure aziendale?

Siamo partiti dalla fine, dall’ultimo testo, contenuto, scritto in una brochure, ma gli angolofoni direbbero:

“Last but not least”

l’ultimo, ma non per importanza, perchè in una nuova brochure anche decidere come scrivere i contatti è oggi tutt’altro che banale!

In altri nostri articoli abbiamo già spiegato l’importanza del colore in ogni progetto grafico, quali sono i tipi di carta su cui stampare, i toni di voce e il modo giusto per comunicare con il potenziale cliente, quindi abbiamo già dato informazioni sulle cose importanti a cui pensare quando si fa uno strumento di marketing cartaceo,  e come prima cosa abbiamo detto che la brochure aziendale è uno strumento di marketing cartaceo.

La nostra brochure, noi l’abbiamo concepita in modo molto originale, perchè occupandoci anche di packaging, abbiamo pensato che la forma migliore non fosse quella del solito pieghevole ad ante, ma di una scatola!

Però dare ad un potenziale cliente una scatola vuota, per quanto bella, non ci sembrava uno buona operazione di marketing, per cui abbiamo pensato ad una brochure che fosse anche un gadget, un dono, che potesse essere conservata nel tempo come un ricordo, il ricordo di un incontro, ed è nata la nostra Matrioska!

 

 

Per la tua prossima brochure
 e se vuoi avere la nostra matrioska

Scrivici Subito!

Vuoi ricevere gratis le ultime news per la tua comunicazione stampata?
Iscriviti e riceverai in anteprima tutti gli aggiornamenti dal nostro blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *