Gli stilisti Dolce&Gabbana puntano sulla stampa

By in , , , ,
477
Gli stilisti Dolce&Gabbana puntano sulla stampa

Gli stilisti Dolce&Gabbana in fuga dal web

La notizia della fuga dal web dei famosi stilisti sta facendo il giro dei giornali online e ovviamente anche della carta stampata!

Da dove è partita però la notizia? Tutto nasce dalla più prestigiosa e blasonata rivista di moda, naturalmente la rivista Vogue Italia (Vogue Italia, febbraio 2019, n. 822, pag. 133), punto di riferimento per gli stilisti e i couturier del passato, quando era solo cartacea, e per gli stilisti e il mondo della moda attuali, sia nella versione a stampa che online.

I numeri a stampa della rivista Vogue sono ormai oggetto di culto, quelli storici sono riservati a pochi danarosi collezionisti, come del resto l’archivio online completo di Vogue America, che li raccoglie tutti dal primo numero uscito nel lontano 17 dicembre 1892 fino ai giorni nostri. I numeri del sito parlano di 425.000 fotografie e 100.000 articoli, 300.000 pagine di pubblicità per 120 anni di moda, di stile e di stilisti, al modico prezzo di un abbonamento da 1.575 dollari!

 

stilisti

 

“A misura di magazine. Dolce&Gabbana celebra la carta stampata”

Questo è il titolo dell’articolo su Vogue Italia online, del 15 febbraio 2019, dove l’autrice, Lucilla Rota, esordisce scrivendo “Mentre tutti inseguono il web per Dolce&Gabbana è ora di andare controcorrente. Così la loro nuova campagna è un’ode alla carta stampata”.

Il concept scelto dagli stilisti per la collezione Primavera-Estate 2019 doveva essere ancora messo a punto, ma il must era chiaro fin dall’inizio, come ha dichiarato Gabbana: “Dovrà essere pensata per la carta stampata, per le migliori riviste, per le testate che amiamo e a cui teniamo di più”. E non a caso la notizia è stata data in anteprima a Vogue.

 

Sette fotografi per interpretare il dna della nuova collezione

Sono ben sette i fotografi chiamati a dare vita alla nuova collezione, partendo dal dna della casa di moda, recuperando la sua storia attraverso un casting importante.

Si parte con Milano, sede del brand, dove il fotoreporter Franco Pagetti, fotografa Isabella Rossellini, poi Alex Majoli ritrae Monica Bellucci, i fratelli Luca e Alessandro Morelli fotografano Ashley Graham e Angelo Pennetta ha immortalato in gruppo le topmodel Helena Christensen, Eva Herzigova, Carla Bruni e Marpessa. Ci sono poi le immagini di Bruce Gilden e Branislav Simoncik e per finire, come direbbero gli americani, last but not least, l’unico scatto in bianco e nero è del regista Giuseppe Tornatore, nell’isolita veste di fotografo di Chiara Scelsi.

 

Perchè gli stilisti sono andati controcorrente, scegliendo la stampa?

Le case di moda investono sempre di più in digitale ed influencer, per la loro comunicazione, ma dovrebbero sempre valutare i vantaggi della carta stampata, sia per le riviste che per i cataloghi.

Gabbana ha spiegato così la loro scelta: “Utilizzare i media tradizionali in modo ancor più massiccio che in passato: ecco l’idea. Credo che nessun altro stia facendo qualcosa di simile. In un mondo sempre più globalizzato, esprimere la nostra unicità è diventato sempre più importante. Spiegare la nostra identità in questo modo è possibile solo attraverso la carta stampata: sfogliando le pagine di un giornale, a una a una, il punto di vista di ciascun fotografo si riconosce chiaramente, a colpo d’occhio. Se avessimo fatto un post, o lanciato una campagna digitale non sarebbe stata la stessa cosa”.

 

Potere alla stampa!

E continua con questa invocazione come su di un manifesto futurista:  “Per noi questo è il momento di tornare ai magazine, e anche ai giornali, di andare nella direzione opposta rispetto agli altri. Siamo un’azienda del lusso, ed esprimiamo il nostro valore attraverso un punto di vista unico. Nel 2019 la stessa cosa vale per i magazine. Mentre tutti sono sullo smartphone, comprare la carta stampata potrebbe sembrare un lusso. In realtà se ne ricava un punto di vista unico, preparato con cura e tempo.

Per me è il momento del grande ritorno delle riviste: potere alla stampa!

 

Ora sai che per realizzare le tue riviste o il tuo catalogo di moda, scegliere un partner esperto è importante. Noi ti possiamo aiutare in ogni aspetto della tua comunicazione stampata

Contattaci Subito!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *